Progetto HabitatTEE per la P.A.
Scritto da Administrator
Lunedì 05 Gennaio 2015 18:29
Stampa

Il progetto rappresenta un’ opportunità per recuperare risorse economiche da interventi già realizzati o in programmazione sulle strutture pubbliche!
Il progetto è basato sulla raccolta dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE) generati a seguito di interventi di efficienza realizzati o da realizzare sulle strutture pubbliche. L’iniziativa permette agli Enti Locali di usufruire del relativo meccanismo di incentivazione.


Come  funziona

Con gli strumenti messi a disposizione da Progetto Habitat con la collaborazione di ESCo specializzate nella gestione dei TEE per la Pubblica Amministrazione: il Comune effettua una mappatura degli interventi di efficienza energetica realizzati presso le proprie strutture, prendendo in considerazione anche quelli in fase di progettazione.

Rilasciando una liberatoria, il Comune autorizzerà la ESCo alla valorizzazione dei relativi TEE.

Interventi  ammissibili
Di seguito viene riportato un elenco di interventi ammissibile su cui andrebbe indicato quali sono stati effettuati nel corso degli ultimi 365 gg

Interventi ammissibili



Sistemi centralizzati per la climatizzazione



Condizionatori ad aria sotto i 12 kW



Vetri doppi



Isolamento di pareti e coperture



Fotovoltaico inferiore a 20 kW



Solare termico per acqua calda sanitaria



Pompe di calore aria aria



Pompe di calore acqua calda sanitaria



Inverter pompaggio



Regolatori di flusso per illuminazione pubblica



Illuminazione gallerie stradali



Illuminazione stradale ad alta efficienza



Illuminazione di zone pedonali a led



Trasporti metano -­‐> biometano



Auto elettricheo Ibride



Auto Metano o GPL



Benefici  per  il Comune
Per i Titoli generati da interventi realizzati sugli edifici pubblici,  ESCo corrisponderà al comune una parte del ricavo derivante dalla vendita dei Titoli in misura proporzionale al valore dei TEE generati.

L’incentivo viene riconosciuto annualmente per la durata di 5-8 anni!

Ultimo aggiornamento Martedì 06 Gennaio 2015 09:22